Percorso

Erasmus+NEWSICILIA DEL 02 NOVEMBRE 2018 - PROGETTO ERASMUS+ "MIGRATION IN EUROPE - Let's share our differences and move on!"

NEWSICILIA DEL 02 NOVEMBRE 2018 - PROGETTO ERASMUS+ "MIGRATION IN EUROPE - Let's share our differences and move on!"

 

Intercultura e integrazione con Erasmus Plus progetto: “Migration in Europe, Let’s share our differences and move on!” protagonista l’Istituto Superiore di Riposto ITTL-ITCAT-IPS-ITE

foto001

 

Nell’ottica dell’internazionalizzazione e modernizzazione della Scuola, l’Istituto Superiore di Riposto ITLL-ITCAT-IPS-ITE, nella settimana dal 14 al 21 ottobre 2018, ha ospitato le delegazioni di docenti e studenti bulgari, norvegesi e francesi, con l’obiettivo di catalizzare e potenziare negli studenti siciliani la competenza multilinguistica e in materia di cittadinanza.

 

L’incontro, tenutosi a Riposto, dopo quello realizzato nel marzo 2018 presso l’Istituto di Burgas in Bulgaria, si inserisce all’interno del progetto Erasmus Plus “Migration in Europe, Let’s share our differences and move on!”, promosso dalla dirigente Maria Catena Trovato,da sempre fautrice delle mobilità europee di studenti e docenti, coordinato dalla prof.ssa G. Valastro (Lingua francese) e gestito dal team Erasmus (Aidala M., Bonarrigo G., Caruso B., Cotugno L. , Parisi P., Sapienza I., Valastro G.), con la collaborazione di tutto il personale scolastico e delle famiglie ospitanti, a cui va il nostro sentito ringraziamento per l’accoglienza prestata.

Tema portante del progetto è il fenomeno migratorio e gli aspetti legati all’intercultura, tesi a caratterizzare fortemente la società odierna e, inevitabilmente, anche la scuola. I lavori svolti dagli insegnanti italiani e stranieri durante i workshops, coordinati dalla prof. Valastro (Lingua francese) e prof. Cotugno L. (Lingua Inglese), e quelli svolti dagli studenti hanno puntato a effettuare una comparazione tra i vari paesi in merito alle modalità di accoglienza delle comunità straniere, tramite l’elaborazione, la somministrazione di questionari di gradimento alla comunità locale e la creazione di una rete di scuole ed enti territoriali a livello europeo.

A tal riguardo, per favorire l’interazione fra i vari soggetti della rete e delle comunità straniere e la disseminazione (responsabile per la nostra scuola Bonarrigo G.) delle buone pratiche sperimentate e i risultati raggiunti ci si avvale della piattaforma e-twinning, della stampa locale, del blog del progetto (http://blogpeda.ac-poitiers.fr/migrationerasmus/) dei siti web delle varie scuole partner.

Iniziativa strettamente inerente, particolarmente gradita per l’intensità delle emozioni provocate e per l’importanza delle informazioni raccolte, si è concretizzata a Casa Nazareth, centro di accoglienza per rifugiati gestito dal prof. Adamo S.. Qui, gli studenti hanno avuto modo di ascoltare le storie di alcuni giovani migranti, che hanno raccontato le loro esperienze, il loro arrivo in Sicilia, le difficoltà incontrate durante il viaggio e il loro inserimento nelle famiglie e nella comunità locale. Molteplici sono state le domande poste dagli studenti, che hanno fatto trapelare un sentito interesse verso queste problematiche, e una vera partecipazione nei riguardi di chi è stato meno fortunato. Il momento di riflessione è stato importante poiché ha messo in evidenza come la Sicilia sia considerata terra ospitale e gradevole dagli extra-comunitari.

Il progetto si è posto anche l’obiettivo di favorire la socializzazione, la conoscenza delle diverse culture dei paesi partners e stimolare la competenza multilinguistica, tramite eventi musicali, sportivi, escursioni, giochi, pranzi e cene a scuola e in famiglia.

La giornata di apertura svoltasi in Aula Magna, nel corso della quale si sono esibiti gli studenti con balli e canti, accompagnati da una piccola band musicale costituita dai ragazzi dello stesso Istituto, è stata introdotta dalla Dirigente e curata dalle prof.sse Caruso ( Lingua francese ), Caniglia (Lingua Inglese) e Parisi ( Musica ). A seguire gli studenti hanno preso parte ai giochi di socializzazione guidati dalle prof.sse Lizzio ( Lingua inglese) e Marcoletti (Ed. fisica).

Sono state numerose le visite d’istruzione volte alla conoscenza del territorio e delle attività lavorative locali. L’esperienza della vendemmia, la visita al frantoio, l’escursione sull’Etna (guidata dai proff. Rotili e Caltabiano), la passeggiata ad Acicastello per rivivere i luoghi mitologici e leggendari della Sicilia, hanno riscosso un notevole successo tra giovani ed adulti, che hanno potuto godere della bellezza del paesaggio e dei sapori enogatronomici della nostra Isola.

Tra le attività didattiche proposte, volte a presentare le attività che si svolgono durante l’anno scolastico, sono state maggiormente apprezzate quelle tenute all’istituto nautico “L. Rizzo”: la prof.ssa Giardina L., docente di navigazione, ha illustrato la volta celeste all’interno del planetario e il prof. Patane A., docente tecnico pratico di esercitazioni nautiche, ha fatto sperimentare, grazie al simulatore, le manovre in nave sul ponte di comando.

A conclusione della settimana, dopo le esibizioni canore degli studenti dei vari Paesi e lo spettacolo folk dell’associazione Jonia, che è riuscito a coinvolgere alunni, docenti e genitori presenti, sono stati consegnati a studenti e docenti stranieri gli attestati di partecipazione all’incontro Erasmus in Sicilia.

Certi che iniziative simili possano essere intraprese negli anni futuri, ci auguriamo che vengano veicolati con lo stesso spirito di collaborazione ed entusiasmo che ha contraddistinto i soggetti coinvolti ad oggi.

link: https://newsicilia.it/pubbliredazionali/intercultura-e-integrazione-con-erasmus-plus-protagonista-listituto-superiore-di-riposto-itll-itcat-ips-ite/363467

 

PON 14 20

erasmus

cambridge centre

ECDL-Logo - corto

piattafoma-didattica
Inizio pagina

Questo sito utilizza cookie di tipo tecnico, per cui le informazioni raccolte non saranno utilizzate per finalità commerciali nè comunicate a terze parti. Per approfondimenti visualizza la nostra cookie policy

Nascondi questo messaggio
Cookie Policy